Home
Stampa E-mail



DONNE CON LE ALI

(Bruna Poggione)

Valeria e Francesca sono le protagoniste di un viaggio di conquista e di riscoperta, il cui obiettivo -inconsapevole- è quello di imparare qualcosa di nuovo su loro stesse. Valeria, infatti, dovrà riconoscere le proprie debolezze e riappacificarsi con la sua dimensione emotivo-affettiva; Francesca, invece, dovrà affrontare e accettare il duro percorso di una terribile malattia. La cornice è quella delle montagne canavesane e valdostane, meravigliose e imponenti nella loro superba maestosità.

 

Donne con le ali - Capitolo I

 

 

 

Bruna PoggioneDonne con le aliValchiusellaVal SoanaValle Orco

ISBN 978-88-904590-9-2

- Romanzo -

isbn_978-88-904590-9-2

Prezzo di copertina €12,50

Italy only
 
Stampa E-mail



RUGIADINA

(Mariella Beata Getto)

Rugiadina è la storia di un sodalizio tra una gocciolina di rugiada e una fogliolina d’acero che accoglie amorevolmente la protagonista tra le sue pieghe per proteggerla.
E’ una storia di vita, perché questo incredibile miracolo inizia proprio nell’acqua, milioni e milioni di anni fa.
Un’avventura che esordisce in modo timido, attraverso i vetri di una scuola elementare dove un gruppo di bambini, insieme alla loro insegnante, è intento a scoprire il cammino di una goccia d’acqua attraverso l’immensità del cielo, per ricadere sulla terra fresca e profumata di pioggia e poi verso fiumi, torrenti vorticosi e ghiacciai secolari.

ISBN 978-88-904590-8-5

- Fiaba per ragazzi -

ISBN_978-88-904590-8-5

Prezzo di copertina €14,00
“La notte delle stelle cadenti”, una notte speciale alla quale bambini, giovani e meno giovani affidano i loro sogni, desideri, speranze, confidando nella magia che tutto può e tutto fa avverare…
Il cielo, casa di galassie e di mondi a noi sconosciuti, soprattutto nelle sere più buie e disabitate dalle luci artificiali che provengono dalla città, ci permette di pensare, riflettere, tornare al passato, innamorarsi,“rivedere” qualcuno che non c’è più. E pensate a quanto è bello addormentarsi su un fresco lenzuolo d’erba, lasciandosi avvolgere da un cielo trapunto di stelle! Forse da bambini ci piaceva sdraiarci su un prato per ammirare la volta celeste, simbolica coperta custode dei nostri sogni!
E poi il Piemonte e il Canavese, protagonisti inconsapevoli di questi racconti scritti in italiano ma anche in piemontese, per non scordare mai le nostre origini fatte di momenti, di ricordi, odori e sapori di un passato che rivive e diventa presente e poi futuro, proprio come un album di fotografie riacquista i suoi colori nella memoria di chi ne ripercorre avidamente le pagine.
La scrittura, un modo per parlare di se stessi e per comunicare lasciando un’impronta e affidando un messaggio.
Questi sono stato gli “ingredienti” che hanno alimentato l’idea di un concorso letterario -“La notte delle stelle cadenti” e “La neuit ëd le stèile drocà”-, un modo per incontrare, conoscere, trasmettere, comunicare. Il resto, il desiderio di sfogliare queste pagine, la curiosità di avvicinarsi alla “lenga piemontèisa”, e la voglia di condividere con noi questo percorso, dovrete metterlo voi!
 
Stampa E-mail



Una BELLA storia

(Vittoria Minetti)

Il sodalizio che l’uomo ha stabilito da molti secoli con questo splendido animale, nella storia che leggerete si trasforma in un’amicizia intensa fatta di rispetto e di condivisione. Pagine scritte con sentimento perchè intrise di esperienze vissute e di “avventure” che vi porteranno tra i boschi dove si respira il profumo della libertà, ma anche nella vita quotidiana di scuderia in cui i nostri amici trascorrono le loro giornate in compagnia dei loro beniamini. Momenti di gioia insieme a momenti di malinconia, gli ingredienti fondamentali di questa... Bella storia!


ISBN 978-88-904590-7-8

- Racconti per ragazzi -

ISBN_978-88-904590-7-8

Prezzo di copertina €10,00
“La notte delle stelle cadenti”, una notte speciale alla quale bambini, giovani e meno giovani affidano i loro sogni, desideri, speranze, confidando nella magia che tutto può e tutto fa avverare…
Il cielo, casa di galassie e di mondi a noi sconosciuti, soprattutto nelle sere più buie e disabitate dalle luci artificiali che provengono dalla città, ci permette di pensare, riflettere, tornare al passato, innamorarsi,“rivedere” qualcuno che non c’è più. E pensate a quanto è bello addormentarsi su un fresco lenzuolo d’erba, lasciandosi avvolgere da un cielo trapunto di stelle! Forse da bambini ci piaceva sdraiarci su un prato per ammirare la volta celeste, simbolica coperta custode dei nostri sogni!
E poi il Piemonte e il Canavese, protagonisti inconsapevoli di questi racconti scritti in italiano ma anche in piemontese, per non scordare mai le nostre origini fatte di momenti, di ricordi, odori e sapori di un passato che rivive e diventa presente e poi futuro, proprio come un album di fotografie riacquista i suoi colori nella memoria di chi ne ripercorre avidamente le pagine.
La scrittura, un modo per parlare di se stessi e per comunicare lasciando un’impronta e affidando un messaggio.
Questi sono stato gli “ingredienti” che hanno alimentato l’idea di un concorso letterario -“La notte delle stelle cadenti” e “La neuit ëd le stèile drocà”-, un modo per incontrare, conoscere, trasmettere, comunicare. Il resto, il desiderio di sfogliare queste pagine, la curiosità di avvicinarsi alla “lenga piemontèisa”, e la voglia di condividere con noi questo percorso, dovrete metterlo voi!
 
Stampa E-mail



La notte delle stelle cadenti - La neuit ëd le stèile drocà

(autori vari - italiano e piemontese)

“La notte delle stelle cadenti”, una notte speciale alla quale bambini, giovani e meno giovani affidano i loro sogni, desideri, speranze, confidando nella magia che tutto può e tutto fa avverare…

Il cielo, casa di galassie e di mondi a noi sconosciuti, soprattutto nelle sere più buie e disabitate dalle luci artificiali che provengono dalla città, ci permette di pensare, riflettere, tornare al passato, innamorarsi,“rivedere” qualcuno che non c’è più. E pensate a quanto è bello addormentarsi su un fresco lenzuolo d’erba, lasciandosi avvolgere da un cielo trapunto di stelle! Forse da bambini ci piaceva sdraiarci su un prato per ammirare la volta celeste, simbolica coperta custode dei nostri sogni!

E poi il Piemonte e il Canavese, protagonisti inconsapevoli di questi racconti scritti in italiano ma anche in piemontese, per non scordare mai le nostre origini fatte di momenti, di ricordi, odori e sapori di un passato che rivive e diventa presente e poi futuro, proprio come un album di fotografie riacquista i suoi colori nella memoria di chi ne ripercorre avidamente le pagine.

La scrittura, un modo per parlare di se stessi e per comunicare lasciando un’impronta e affidando un messaggio.

Questi sono stati gli “ingredienti” che hanno alimentato l’idea di un concorso letterario -“La notte delle stelle cadenti” e “La neuit ëd le stèile drocà”-, un modo per incontrare, conoscere, trasmettere, comunicare. Il resto, il desiderio di sfogliare queste pagine, la curiosità di avvicinarsi alla “lenga piemontèisa”, e la voglia di condividere con noi questo percorso, dovrete metterlo voi!

ISBN 978-88-904590-6-1

- Italiano/Piemontese -

La notte delle stelle cadenti - La neuit ëd le stèile drocà

Prezzo di copertina €12,00
“La notte delle stelle cadenti”, una notte speciale alla quale bambini, giovani e meno giovani affidano i loro sogni, desideri, speranze, confidando nella magia che tutto può e tutto fa avverare…
Il cielo, casa di galassie e di mondi a noi sconosciuti, soprattutto nelle sere più buie e disabitate dalle luci artificiali che provengono dalla città, ci permette di pensare, riflettere, tornare al passato, innamorarsi,“rivedere” qualcuno che non c’è più. E pensate a quanto è bello addormentarsi su un fresco lenzuolo d’erba, lasciandosi avvolgere da un cielo trapunto di stelle! Forse da bambini ci piaceva sdraiarci su un prato per ammirare la volta celeste, simbolica coperta custode dei nostri sogni!
E poi il Piemonte e il Canavese, protagonisti inconsapevoli di questi racconti scritti in italiano ma anche in piemontese, per non scordare mai le nostre origini fatte di momenti, di ricordi, odori e sapori di un passato che rivive e diventa presente e poi futuro, proprio come un album di fotografie riacquista i suoi colori nella memoria di chi ne ripercorre avidamente le pagine.
La scrittura, un modo per parlare di se stessi e per comunicare lasciando un’impronta e affidando un messaggio.
Questi sono stato gli “ingredienti” che hanno alimentato l’idea di un concorso letterario -“La notte delle stelle cadenti” e “La neuit ëd le stèile drocà”-, un modo per incontrare, conoscere, trasmettere, comunicare. Il resto, il desiderio di sfogliare queste pagine, la curiosità di avvicinarsi alla “lenga piemontèisa”, e la voglia di condividere con noi questo percorso, dovrete metterlo voi!
 
Righetto di Monsilente PDF Stampa E-mail
Scritto da Giampaolo Verga   
Giovedì 05 Agosto 2010 16:04

Collana "AVVENTURE IN CANAVESE"


Righetto di Monsilente

(Chiara Abrardi)

Con la pubblicazione del libro Righetto di Monsilente, della scrittrice banchettese Chiara Abrardi, la casa editrice Atene del Canavese inaugura la collana di racconti e romanzi per ragazzi Avventure in Canavese che, pur mantenendo i contorni della narrazione fantastica, prendono spunto dalle caratteristiche peculiari del territorio canavesano, dalla sua storia, dalle sue tradizioni e tipicità.

 

Righetto di Monsilente è un’avventurosa storia di libertà, amicizia e magia scritta dall’autrice con l’aiuto di circa 180 bambini delle scuole d’infanzia e primarie del Canavese attraverso il blog dell’associazione culturale Progetto e Materia. Il torneo di scrittura collettiva da cui è scaturita l’opera ha vinto il premio “Gold 2009”, attribuitogli dall’Istituto Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica per il progetto più innovativo nell’ambito dell’educazione linguistica.

 

La storia, illustrata dalla pittrice Livia Vittori, racconta il viaggio di un bambino alla ricerca delle tre chiavi per liberare la musica, prigioniera di un minaccioso castello dove vivono il crudele marchese Ottone e sua madre, la perfida strega Necatria. La vicenda prende avvio in un borgo noto per la coltivazione del cavolo verza e si dipana tra i Cinque Laghi e le Terre Ballerine, con un chiaro riferimento al territorio di Montalto Dora, ribattezzato per l’occasione Monsilente.

 

Per portare a termine la sua missione, il protagonista – Righetto – dovrà non solo affrontare prove d’ogni genere con l’aiuto delle Fate delle Sette Note, del compagno Claretto e dell’indomita contessina Lasolitasolfa, ma anche scoprire il segreto che si cela nel medaglione spezzato che porta al collo e nella ninna nanna che i genitori gli cantavano quand’era ancora in fasce.

 

Leggi il primo capitolo del libro:

Righetto di Monsilente - Capitolo I

 

Ascolta il primo capitolo del libro:

Righetto di Monsilente - Capitolo I (40MB)

 

Da dove nasce il libro:

Premio nazionale Gold 2009 al torneo di scrittura collettiva di "Progetto e Materia"

ISBN 978-88-904590-5-4

"Avventure in Canavese"

ISBN_978-88-904590-5-4

Prezzo di copertina €12,00
Ultimo aggiornamento Martedì 31 Luglio 2012 13:59
 
«InizioPrec.1234Succ.Fine»

Pagina 3 di 4
Copyright © 2018 Atene del Canavese. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.